Come usare la piastra al meglio?

AH27

Sfoggiare una chioma impeccabile e sempre ordinata è senza dubbio il sogno di ogni donna; tra gli accessori beauty più amati e diffusi spicca la piastra per capelli.

Oggi ce ne sono di nuova generazione di tutti i colori e misure da viaggio e non.

Le piastre per capelli sono maneggevoli e consumano poca energia. Funzionano, ma attenzione alla salute della chioma.

Tutte le piastre, permettono di impostare la temperatura desiderata e si riscaldano velocemente, requisito fondamentale per apparecchi pensati soprattutto per chi ha bisogno di sistemare i capelli in fretta.

Uno dei fattori più importanti è la regolazione della temperatura in base alle caratteristiche dei capelli. Come indicano i manuali d’uso dei prodotti testati, le piastre vanno sempre usate sui capelli asciutti, altrimenti si rischia di danneggiarne la struttura. La temperatura minima per ottenere un buon effetto liscio è di 120°C; se si hanno capelli sottili è consigliabile non andare mai oltre i 160°C, mentre temperature più alte, fino 180 per capelli piu grossi SUPERARE QUESTA TEMPERATURA SI RISCHIA  la cristallizzazione della cheratina CIOCCHE NON PIU SPESSE DI ¾ CM e la piastra dalla radice alla punta, senza lasciarla ferma sul capello più di 2 secondi. Se si è alle prime armi, è opportuno iniziare con la temperatura minima e aumentare il calore pian piano, quando si acquista manualità.

Cosa provoca un uso scorretto della piastra? I capelli rovinati da un uso improprio delle piastre sono facilmente riconoscibili, perché hanno le punte schiarite e bruciate, un po’ come accade per i capelli esposti al sole per lunghi periodi. Il calore altera la presenza di cheratina nella struttura del capello, indebolendolo e rendendolo anche meno bello.

Succedeva più spesso quando si utilizzavano piastre di vecchia generazione, mentre i nuovi apparecchi danneggiano i capelli solo se usati scorrettamente: per esempio abusando della temperatura o facendone un uso giornaliero costante per almeno 3-4 mesi.

È più salutare usare spazzola e phon per lisciare i capelli? In realtà, se non si è esperti, i movimenti sbagliati della spazzola rischiano di spezzare il capello, lesionandolo più seriamente. Se si regola la temperatura correttamente, è preferibile usare la piastra.

​In rivendite specializzate per parrucchieri è possibile trovare prodotti detti termo protettivi ah27 prodotto che va applicato sul capello semi-asciutto prima della lisciatura. Per ovviare al problema delle punte rovinate è consigliabile usare piastre innovative come ghd e utilizzare dei conditioner con una percentuale di cheratina che mantengono compatta la struttura del capello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *