Capelli e cloro in piscina: cosa fare

AH58 - Capelli in piscina

Quanta gente va in piscina e spesso si lamenta che i loro capelli divengono ispidi, secchi o schiariscono: peggio ancora se hanno i capelli decolorati, tinti o permanentati. Ciò non è nient’altro che la conseguenza dei vari additivi che vengono inseriti nell’acqua, primo fra tutti il cloro. Sali eccellenti sia per distruggere la flora batterica che, allo stesso modo, per distruggere il capello.

Il nostro consiglio è quello di utilizzare dei conditioner isolanti che non permettano la penetrazione di questi agenti chimici durante la permanenza in piscina. Prima di entrare in piscina, raccomandiamo di lavare bene i capelli sotto la doccia, tamponarli e distribuire infine AH58 (conditioner levigante) per bene, raccogliendo i capelli sotto la cuffia preferibilmente in silicone.

UN CONSIGLIO SPECIALE

Oltre ai capelli che rimangono così lucidi e morbidi, è utilissimo lavarsi il corpo con un sapone ph 5.5 per battere l’alcalinità del cloro, e infine una buona crema idratante.

Voglio aggiungere che AH58 è un condizionante dopo colore che elimina il processo chimico dopo una colorazione, aumenta il grado di lucentezza e non lascia il capello mai pesante.

AH 58 – Condizionatore Levigante

da 15,50

Crema idratante che non lascia i capelli pesanti, antiossidante con effetto districante per semplici pieghe o dopo il colore, i capelli diventano come seta.

Per saperne di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *